Dublino Turismo

parchi dublino

Parchi e Giardini di Dublino

Parchi e giardini a Dublino offrono belle opportunità in più di relax e di svago e sono perfetti per una passeggiata all’aperto e nel verde lussureggiante oltre ad offrire importanti possibilitàdi arricchimento culturale grazie alle numerose opere in essi contenute. Qui sotto trovate i principali parchi cittadini.

St Stephen’s Green

St Stephen’s Green, in gaelico  Faiche Stiabhna, è  il  parco pubblico più famoso del centro di Dublino; di solito chiamato familiarmente Stephen Green. Con i suoi 90.000 mq circa ( 9 ettari – 22 acri )  è il più grande dei parchi della città. Phoenix Park è enormemente più vasto ma non si tratta di un parco del centro città e non si trova in una piazza.
Si trova diacente Grafton Street, una delle principali strade dello shopping a Dublino; uno degli ingressi al parco si trova proprio di fronte all’omonimo centro commerciale e proprio qui si trova il capolinea di una delle linee Luas. Il parco , in origine un terreno paludoso, è stato chiuso con un muro nel 1664 e tutto intorno sono state realizzate le belle case giorgiane. Alla fine del ‘700  St Stephen’s green era un luogo di riposo per le classi più agiate della città. All’inizio dell’800 viene ridisegnato ed il muro viene sostituito con la recinzione, ma l’accesso a questo bel parco resta riservato agli abitanti locali fino al 1877 quando , grazie all’iniziativa di Sir Guinness venne approvata una legge che trasformò St Stephen green in parco pubblico.

Ai giorni nostri lo Stephen green ha mantenuto l’originale struttura vittoriana, con coltivazione estensiva di alberi perimetrali e arbusti, oltre che le magnifiche aiuole vittoriane primaverili ed estive. Le bordure erbacee danno colore dall’inizio della primavera al tardo inverno.  I visitatori possono accedere ad oltre 3,5 km di sentieri. Uno delle caratteristiche più insolite è il suo giardino per non vedenti con piante profumate, in grado di sopportare la manipolazione tutte etichettate in Braille, si trova all’angolo nord-ovest.

C’è poi il grande lago che attraversa gran parte della lunghezza del parco è alimentato dalle acque del Gran Canal: qui si trovano anche una suggestiva cascata artificiale, anatre ed altri volatili acquatici. Rilevante anche la presenza di un parco giochi per  bambini, una deliziosa casa del custode e il chiosco per la musica; durante i mesi estivi si tengono concerti all’ora di pranzo.

National Botanic Gardens

Il National Botanic Gardens è stato fondato nel 1795 lungo le sponde del fiume Tolka. Le magnifiche serre di età vittoriana comprendono un edificio curvilineo (Curvilinear Range), realizzato a metà ‘800 da Richard Turner, e la Great Palm House, serra delle palme del 1884 . Il Giardino Botanico Nazionale è un vero gioiello con le sue tante ambientazioni naturali e passeggiando lungo il fiume potrete ammirare il roseto e  l’arboreto, il giardino di torba e  la palude e lo  stagno. Al giardino botanico troverete anche il giardino roccioso e le serre dei cactus e delle felci che accolgono una parte delle oltre 20 000 specie vegetali presenti.

Torna su