Dublino Turismo

scrittori dublino

Scrittori di Dublino

Jonathan Swift

Jonathan Swift è nato a Dublino il 30 novembre 1667. Rimasto orfano di padre fu affidato agli zii. Nella primavera del 1682, a 14 anni entrò al Trinity College di Dublino, nel 1688 Swift si trasferì in Inghilterra. Muore il 19 ottobre 1745 a Dublino a 78 anni ed è stato sepolto nella cattedrale di San Patrizio a Dublino Swift è uno dei più apprezzati e celebri scrittori irlandesi ed è considerato tra i maestri della prosa satirica in lingua inglese. È conosciuto anche per le poesie ed i saggi. Il capolavoro di Swift è il romanzo satirico Gulliver’s Travels, I viaggi di Gulliver, che fu pubblicato anonimo nel 1726 e riscosse subito grande successo.

Abraham Stoker

Abraham Stoker conosciuto come Bram nacque a Clontarf, un villaggio costiero vicino a Dublino l’ 8 novembre 1847 ed è uno dei più famosi scrittori irlandesi, divenuto celebre soprattutto come autore di Dracula, scritto nel 1897, forse il più conosciuto romanzo gotico del terrore di tutti i tempi. Stoker, da piccolo aveva una salute estremamente cagionevole che gli ha fatto trascorrere la maggior parte della sua infanzia a letto e questo segnò la sua vita e la sua produzione letteraria. La sua improvvisa ed inspiegabile guarigione all’età di 8 anni gli consente di vivere una vita adulta assolutamente normale. Stoker entra al Trinity College di Dublino per studiare letteratura, storia, matematica e fisica, e si laurea in matematica con il massimo dei voti. Bram Stoker muore il 20 aprile 1912 a Londra dove fu sepolto.

Oscar Wilde

Oscar Wilde ovvero Oscar Fingal O’Flahertie Wills Wilde è nato a Dublino il 16 ottobre 1854 ed è un celeberrimo poeta, aforista, scrittore, drammaturgo, giornalista e saggista irlandese. Oscar era figlio di due rilevanti personaggi della vita irlandese dell’epoca : suo padre, Sir William, era un quotato oftalmologo irlandese, fondatore di un ospedale a Dublino, che ebbe tra i suoi illustri pazienti anche la regina Vittoria, mentre sua madre era una apprezzata poetessa irlandese. Vive a lungo in Merrion Square a Dublino e all’interno del parco di Merrion Square c’è la statua che lo rappresenta. Dal 1874 frequenta il Trinity College di Dublino con grande profitto ed ebbe infatti diversi riconoscimenti. Nella primavera del 1881 a casa di amici conobbe Constance Lloyd, una ragazza di tre anni più giovane di lui che lo conquistò leggendo Dante in italiano. Sposa Constance 3 anni più tardi nella chiesa di Saint James Paddington. Ha avuto da lei 2 figli: Cyril nel 1885 e Vyvyan poco più di un anno più tardi. Lo stile di Wilde, da un lato semplice e spontaneo, ma al tempo stesso ricercato ironico e sferzante stimola la riflessione del lettore ed è caratterizzato da un largo uso di paradossi ed aforismi che essenzialmente rappresentano lo spirito del suo stile di vita e di narrazione. Benché siano gli aforismi una delle cose che tutti conoscono di Wilde, egli non ha mai pubblicato una raccolta di aforismi. L’episodio più scottante della sua esistenza, è stato il processo e la condanna a due anni di prigione per avere violato la legge penale e morali in materia sessuale; infatti le inclinazioni sessuali di Wilde sono note a tutti. Condannato molto severamente al massimo della pena prevista Wilde, è stato trasferito alla prigione inizialmente in isolamento. La sua condizione di carcerato prevedeva lavoro per parecchie ore al giorno ad un mulino a ruota. Poco cibo, dormire senza materasso, e malattie molto mal curate. Wilde in queste condizioni deperì velocemente e pesantemente. Wilde muore improvvisamente a Parigi il 30 novembre 1900 a soli 46 anni.

George Bernard Shaw

George Bernard Shaw è nato a Dublino il 26 luglio 1856 è uno scrittore, drammaturgo, linguista e critico musicale irlandese conosciuto anche per i suoi aforismi. Shaw nel 1876 lasciò la natia Dublino per raggiungere la madre a Londra. Qui si dedica alla stesura dei suoi primi romanzi. Nel 1898 sposò Charlotte Payne-Townshend. George Bernard Shaw, era vegetariano per motivi etici, una scelta certamente non comune all’epoca. A metà degli anni ’30 del secolo scorso, durante un viaggio in Unione Sovietica, ha avuto l’occasione di incontrare Stalin e diventa un sostenitore dello stalinismo. Dopo il debutto con la pièce teatrale Le case del Vedovo ovvero Widowers’ Houses (1892), Shaw continua a scrivere opere teatrali con grande successo e, nel 1925 riceve anche il Premio Nobel per la letteratura e nel 1938 un Premio Oscar per la sceneggiatura non originale. Tra le sue numerose opere citiamo : La professione della signora Warren (Mrs Warren’s profession) dove Shaw tratta dell’argomento prostituzione con sarcasmo e Non si sa mai ( You never can tell). Si ha poi una ricca produzione di opere con argomenti politici religiosi e filosofici come Uomo e superuomo (Man and superman) e Pigmalione (Pygmalion) e quindi una fase simboleggiata da una forte satira politica, come in Troppo vero per essere bello (Too true to be good) o anche La miliardaria (The millionairess) George Bernard Shaw è morto a Ayot St Lawrence in Hertfordshire (Regno Unito) il 2 novembre 1950 a 94 anni, un’età davvero ragguardevole ai tempi.

William Butler Yeats

William Butler Yeats o W. B. Yeats nasce a Dublino il 13 giugno 1865 è uno dei più amati tra i poeti e gli scrittori irlandesi. W. B. Yeats è il primo figlio del pittore John Butler Yeats e di Susan Pollexfen. Quando William è piccolo le esigenze lavorative del padre fanno si che la famiglia si sposti prima nella contea di Sligo e poi a Londra. I figli della coppia vengono inizialmente istruiti in casa. Successivamente Yeats studia qualche anno a Londra quindi a Dublino. Durante il periodo universitario comincia a scrivere poemi. Nel 1885 le sue prime poesie ed il saggio “Sir Samuel Ferguson” vengono pubblicati sulla rivista della Dublin University. La poesia di Yeats è per diverso tempo largamente legata a miti e folklore irlandese. Nell’ottobre del 1917, Yeats sposa la giovane Georgie Hyde-Lees. Negli anni ’20 fu senatore dello Stato Libero d’Irlanda e nel 1923 riceve il Premio Nobel per la letteratura. Dopo i sessant’anni Yeats soffrì di diversi disturbi cardiaci e respiratori e quindi si ammalò gravemente di brucellosi. Tra il 1928-1930 si stabilì a Rapallo. Continuò sempre a lavorare fino agli ultimi giorni di vita. Il 28 gennaio 1939 muore a Cap Martin in Costa Azzurra, aveva 74 anni.

James Joyce

James Augustine Aloysius Joyce è nato a Rathgar un quartiere di Dublino il 2 febbraio 1882 ed è uno scrittore, poeta e drammaturgo irlandese di grande fama. La sua era una famiglia profondamente cattolica. Il padre John Stanislaus Joyce, nel 1887 venne nominato esattore delle tasse e per questa ragione la famiglia si trasferisce a Bray una graziosa piccola cittadina venti chilometri a sud di Dublino, la madre Mary Jane Murray è casalinga. Joyce si iscrive all’University College di Dublino nel 1898 e studia lingue moderne ovvero: inglese, francese ed italiano. Nel 1904 nel centro di Dublino a Nassau Street, Joyce incontra Nora Barnacle, una cameriera di Galway, che diventa la sua amata compagna per tutta la vita, ma si sposeranno solo molti anni più tardi. Nell’ottobre dello stesso anno Joyce e Nora partono per una sorta di “ esilio voluto” che li terrà lontani dall’Irlanda per la maggior parte della loro vita e che li porterà a vivere per diverso tempo anche a Trieste e in Italia. Alla morte del padre di Joyce, nel 1931, per ragioni di eredità e testamento James e Nora si sposano. Durante la sua vita viaggio e visse in diversi Paesi d’ Europa, eppure le sue opere, risultano sempre molto legate a Dublino, questo ha fatto di Joyce uno scrittore cosmopolita ma anche molto irlandese Il carattere di Joyce, anticonformista e critico nei confronti della società irlandese e della Chiesa cattolica s in opere come Gente di Dublino – palesato dalle famose epifanie – e soprattutto in Ritratto dell’artista da giovane. Il suo romanzo più conosciuto è l’ Ulisse, che per diversi aspetti costituisce una sorta di rivoluzione nei confronti della letteratura classica dell’Ottocento. Nonostante la sua produzione letteraria non si possa definire vasta, Joyce è stato di grande importanza per l’evoluzione della letteratura del secolo scorso. James Joyce è morto il 13 gennaio del 1941 a Zurigo.

Samuel Beckett

Samuel Barclay Beckett è nato a Dublino, 13 aprile 1906 ed è considerato uno degli scrittori più influenti del XX secolo. La famiglia Beckett era protestante, e viveva a a Foxrock, quartiere periferico di Dublino, in una una grande casa con giardino e campo da tennis costruita all’inizio del secolo dal padre di Samuel, William. Sulla vera data di nascita di Samuel Beckett c’è un po’ di mistero : molto probabilmente nasce il 13 aprile 1906, anche se i registri anagrafici indicano la data del 14 giugno, mentre alte fonti segnalano la data del 13 maggio. Beckett inizia a suonare musica in tenera età. Tra il 1923 ed 1927 studia francese, italiano e inglese al Trinity College di Dublino. Si laurea e riceve la medaglia d’oro per l’eccellenza dei suoi risultati Nel 1926 si reca in Francia dove si ferma lungamente, nel 1927 arriva in Italia. Nell’ottobre del 1969, mentre Beckett è in vacanza in Tunisia con la sua Suzanne, viene insignito del Premio Nobel per la letteratura. Beckett sposerà Suzanne, con la quale divide la vita dal 1938, in Inghilterra, solo nel 1961, con rito civile in una cerimonia riservatissima e per ragioni squisitamente legate alle leggi francesi sulla successione, Suzanne muore il 17 luglio 1989. Beckett malato e sofferente muore il 22 dicembre dello stesso anno sempre a Parigi. La coppia è stata sepolta insieme nel cimitero di Montparnasse a Parigi, non lontano dalla loro casa. Beckett è stato un grande esponente del genere conosciuto come “teatro dell’assurdo” ed è famoso al grande pubblico in particolare per l’opera teatrale “Aspettando Godot” del 1952. Il successo di Aspettando Godot aprì a Beckett la carriera teatrale. Tra le sue pièce ricordiamo anche “l’ultimo nastro di Krapp” La cosiddetta trilogia è costituita dai suoi romanzi più famosi scritti tra il 1951 e il 1953: Molloy, Malone muore e L’innominabile.

Séamus Heaney

Séamus Heaney è nato a Castledawson, nella contea di Antrim nel Nord d’ Irlanda il 13 aprile 1939. Primo di nove figli, dopo la laurea in Lettere, insegnò a Belfast e Dublino. è un poeta nordirlandese, Premio Nobel per la Letteratura nel 1995. Si sposa con Marie Devlin da cui ha avuto 3 figli. È il massimo rappresentante contemporaneo del rinascimento poetico irlandese, e uno dei più importanti poeti del mondo. Vive tra Irlanda e Stati Uniti, dove insegna dagli anni ‘80 all’Università di Harvard. Oltre al già citato premi Nobel ha ottenuto parecchi importanti riconoscimenti internazionali. Tutta la produzione di Heaney dà rilievo alle vicissitudini dell’indipendentismo irlandese.

Maeve Binchy

Maeve Binchy nasce il 28 maggio 1940 a Dalkey, nella contea di Dublino, oggi Dún Laoghaire-Rathdown, è una celebre scrittrice drammaturga e giornalista irlandese. Prima di 4 fratelli ha frequentato l’University College di Dublino dove si è laureata in storia), ha insegnato francese, latino e storia quindi ha lavorato come giornalista al The Irish Times, e solo più tardi ha scritto romanzi, racconti e opere teatrali. Dopo la morte della madre nel 1968 prima e del padre pochi anni dopo, si trasferisce in un monolocale a Dublino. Nel 1977 sposa Gordon Snell con il quale è sempre rimasta sposata. Appassionata della controversa ed interessante natura umana e delle sue mille sfumature, i suoi romanzi descrivono la vita con personaggi ben delineati e finali spesso sorprendenti e ben preparati. I suoi molti romanzi, sono stati tradotti in 37 lingue, e la Blinchy ha venduto più di molti altri importantissimi scrittori irlandesi del calibro di Oscar Wilde, James Joyce, Samuel Beckett, WB Yeats, Roddy Doyle con oltre 40 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Tra i suoi romanzi ricordiamo : Il bosco dei Biancospini, Come un dolce ben riuscito, Amiche, Il lago di cristallo Maeve Binchy è morta il 30 luglio 2012 a Dublino, dopo una breve malattia, aveva 72 anni.

John Connolly

John Connolly nasce a Dublino il 31 maggio 1968 è uno scrittore irlandese di thriller: i suoi libri sono stati tradotti in varie lingue. Ha lavorato come giornalista al The Irish Times e ha iniziato una fortunata carriera di scrittore narrando le indagini di un ex detective della Polizia di New York, Charlie Parker che si trasferisce, come investigatore privato, nel Maine, in cui infatti vengono ambientate gran parte dei romanzi. Considerato che le storie sono indipendenti ma collegate fra loro, è auspicabile leggerle seguendo l’ordine di pubblicazione. Oltre a questi romanzi ha pubblicato un’antologia di racconti . In Italia i suoi libri sono pubblicati da Rizzoli e da Salani.

Roddy Doyle

Roddy Doyle nasce a Dublino nel maggio del 1958 ed è uno scrittore e sceneggiatore irlandese. È cresciuto a Kilbarrack, Dublino. Si è laureato in lettere all’University College Dublin e prima di diventare scrittore a tempo pieno, nel 1993, ha fatto l’insegnante di inglese e geografia. Nel 1993 ha vinto il Booker Prize con il romanzo Paddy Clarke ah ah ah!. Molti dei suoi libri sono diventati film di grande successo, ad esempio, The Commitments, diretto da Alan Parker o The Snapper, di Stephen Frears.
Torna su